CONOSCERE

Home / Conoscere


La Sicilia che non c’è più è quella di epoche ormai lontane, dei tempi in cui gli uomini si spostavano in canoa e sull’isola vivevano gli elefanti nani. Quella dei Fenici e dei loro sacrifici di bambini. Dei Greci che fecero arrivare a Siracusa il filosofo Platone e quella di Archimede che respinse l’invasione delle navi romane incendiandole con gli specchi ustori.

Quest’isola meravigliosa, ricca e fertile, posta al centro del Mediterraneo, ha da sempre attratto popoli e viaggiatori. Le tracce delle genti che l’hanno colonizzata sono vive ancora oggi nei tratti somatici dei siciliani: facce scure ereditate dagli arabi, capelli biondi e occhi azzurri dai normanni, capelli corvini dall’Oriente. A Siracusa non è raro riuscire a riconoscere, nei volti dei ragazzi, il profilo greco delle statue antiche.